Pharmacy

Feb 12 2019

Maltempo a Pistoia, allagamenti e ferrovia interrotta – Cronaca – il Tirreno, stazione ferroviaria vittorio veneto.

#Stazione #ferroviaria #vittorio #veneto


Maltempo a Pistoia, allagamenti e ferrovia interrotta

Inziano ad esondare i corsi d’acqua minori. Anziana finisce nel fosso con l’auto a Chiazzano. Chiusa la linea ferroviaria a Masotti

Maltempo a Pistoia, in macchina lungo le strade allagate

PISTOIA. Dopo venti ore di pioggia ininterrotta, intorno alle 16 di oggi, venerdì 8 dicembre, è entrato in crisi il reticolo idraulico minore del territorio comunale di Pistoia e anche dei comuni limitrofi. In quello di Serravalle, infatti, la stazione ferroviaria di Masotti è chiusa a causa degli allagamenti che si sono verificati lungo la linea, dopo il traforo, dalla parte di Ponte di Serravalle. Il collegamento Pistoia-Montecatini con il treno è momentaneamente interrotto e le Ferrovie hanno provveduto ad istituire un servizio di collegamento alternativo con dei pullman.

“A causa delle intense piogge che hanno allagato la sede ferroviaria nei pressi di Serravalle Pistoiese – spiegano le Ferrovie – dalle 14,50 la circolazione dei treni è interrotta tra Pistoia e Montecatini. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana e delle imprese appaltatrici, sono al lavoro per ripristinare l’infrastruttura ferroviaria. L’obiettivo, in funzione delle condizioni atmosferiche, è quello di terminare i lavori nel corso della notte per consentire la ripresa del servizio con i primi treni del mattino. Per garantire la mobilità, malgrado le difficoltà del reperire gli autobus nel fine settimana festivo, è stato attivato un servizio sostitutivo fra le stazioni di Pistoia e Montecatini. Ai viaggiatori con destinazione Lucca e Viareggio si consiglia di utilizzare i treni che

percorrono la linea Firenze-Pisa”.

Attimi di paura, intorno all 17, in via di Chiazzano, dove un’auto alla cui guida si trovava una donna anziana, è finita nel fosso che costeggia la strada. La conducente è riuscita a mettersi in salvo grazie all’aiuto di altri automobilisti e di alcuni passanti, ma l’auto è rimasta completamente sommersa, incastrandosi sotto un ponticino. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.

Come spiega l’assessore Alessio Bartolomei sulla sua pagina Facebook, «le acque basse cominciano a non ricevere, specialmente Acqualunga, Ombroncello e Quadrelli. Per il momento, nell’area pistoiese, Ombrone e Brana, seppur stressati, smaltiscono bene le eccezionali quantità di acqua. Alcune strade si stanno allagando, specialmente nelle storiche zone idraulicamente deboli: Chiazzano, Bottegone, Ponte a Iovi».

Il personale reperibile del Comune e della Provincia di Pistoia è già in allerta, così come i volontari della Vab e della protezione civile.

Allagate fin dal primo pomeriggio alcune abitazioni di via del Paradiso a San Pantaleo, piccola traversa di via dei Bargi, fra la Lucchese, l’autostrada e l’Ombrone. Allagata via di Ramini e anche via San Piero in Vincio, così come garage . Tombini sono saltati lungo via Modenese e dalla collina che sovrasta via Valdibrana dei veri e propri torrenti d’acqua si stanno riversando sulla strada, allagamdone lunghi tratti.

Costantemente impegnati i vigili del fuoco del comando provinciale. Dal pomeriggio le squadre sono impegnate a fronteggiare numerose chiamate da parte dei cittadini a causa delle abbondanti piogge che si sono abbattute sulla provincia: in alcune località collinari, nelle 24 ore hanno superato i 100 millimetri. Gli interventi sono concentrati nella zona est di Pistoia, da via del Maestrale alle zone di Nespolo e Chiazzano fino a Montale, e riguardano soprattutto allagamenti di locali e scantinati in conseguenza dello straripamento o della saturazione di fossi e caditoie del reticolo minore o della mancata ricezione del sistema fognario.

Oltre che l’insistente pioggia, problemi li ha creati anche il forte vento di libeccio, soprattutto lungo le strade di collina e montagna. E’ il caso della Provinciale 34 della Val di Forfora, nel comune di Pescia, dove alcuni alberi sono caduti sulla linea dell’alta tensione. A causa del pericolo, la Provincia ha deciso di chiudere la strada fino a domani mattina, sabato 9 dicembre, quando i vigili del fuoco potranno provvedere a mettere in sicurezza il tratto.


Written by FLORIDA


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *